Cagliari – Insediato l’Osservatorio regionale del Volontariato

Scritto da

 Si è insediato l’11 luglio 2014 l’Osservatorio regionale del
Volontariato, organismo di consultazione politica che accompagna e
supporta il rapporto tra il mondo del volontariato e la giunta
regionale. Ne fanno parte 12 componenti, eletti dall’Assemblea generale
del volontariato svoltasi il 26 ottobre 2013, più il Presidente della
Regione che lo presiede.

Nella seduta inaugurale, proprio il
presidente Francesco Pigliaru ha salutato con favore l’insediamento
dell’Osservatorio come “un primo momento di confronto nel quale
capiremo come lavorare insieme”.

Al centro della prima seduta dell’Osservatorio, che resterà in carica
per 3 anni e ha sede nella Presidenza della Regione, la discussione
sulle 14 mozioni approvate dall’Assemblea generale di ottobre 2013.

Tra le richieste dei rappresentanti dei coordinamenti e delle
associazioni di volontariato, le modifiche da apportare alle legge 39
del 1993, che disciplina le attività di volontariato, e la possibilità
di utilizzo degli immobili regionali inutilizzati per fini sociali. Nel
corso dell’incontro, sulle problematiche sollevate dalle mozioni, sono
state presentate anche le iniziative della Giunta regionale in linea con
le richieste avanzate dal volontariato.

In Sardegna, le associazioni iscritte al Registro Generale del
Volontariato sono 1512, per la gran parte attive in ambito sociale, di
protezione civile, ambientale e culturale. Negli ultimi due anni, le
domande di iscrizione al Registro sono cresciute dalle 124 del 2012 alle
129 del 2013. A luglio 2014, le richieste erano già 83. La Regione
contribuisce ogni anno ai costi obbligatori di assicurazione per i
volontari: lo scorso anno lo stanziamento è stato di 170 milioni di euro
e ne hanno beneficiato 402 associazioni.

Considerando anche le associazioni non
iscritte il volontariato in Sardegna conta ben 1650 associazioni (1 ogni
mille abitanti), numero che pone l’Isola al primo posto in Italia,
insieme alla Valle d’Aosta, per numero di associazioni in rapporto alla
popolazione.

“La Sardegna è molto generosa – ha
sottolineato il Presidente – C’è una grande partecipazione della
popolazione nel volontariato, non solo rispetto al Mezzogiorno d’Italia
ma anche alla media nazionale. È un lavoro molto prezioso e occasioni
come questa odierna ci aiutano a capire quanto di buono viene già fatto e
quanto di buono può essere fatto dal lavoro congiunto di associazioni e
Regione”.

Unanime soddisfazione da parte dei
componenti dell’Osservatorio e degli organismi di volontariato sardi sia
per il rapporto instaurato con il Presidente e la Giunta regionale sia
per il contenuto dei temi trattati e che avranno sviluppo e attuazione
nei prossimi mesi.

Categorie articolo:
News